Venerdì, 05 Maggio 2006 00:00

6 italiani su 10 si rivolgono alle stelle

Scritto da  ManagerZen
Vota questo articolo
(0 Voti)
oroscopo.gif







Sono sempre di più gli italiani che non disdegnano il noto detto e porgono l'orecchio ai consigli delle stelle: in 6 su 10 credono, infatti, in astri, cornetti e malocchio.




A sorpresa, i più scaramantici sono i manager e, tra le città più superstiziose, Milano e Treviso declassano Napoli. E c'è un'altra novità: interessano più i soldi dell'amore..

A rivelarlo è un'indagine della rivista "Gente money" del 29 dicembre 2001, condotta su un campione di 785 italiani tra i 24 e i 55 anni. I connazionali che credono che gli astri influiscano sugli aspetti della vita sono, dunque, il 58%.

Il primo posto spetta ai manager:
il 16% dichiara di essere molto superstizioso e il 43% «abbastanza». Tra le casalinghe, invece, 1 su 3 (33%) ha affermato di non credere per nulla ad astri e oroscopi, anche se più della metà continua a credere nel potere dei maghi (55%).

Ma qual è la classifica delle richieste di aiuto?
Il 31% degli intervistati non ha dubbi: affari e soldi sono i principali ambiti della vita per i quali vale la pena di scomodare astrologi e cartomanti. I soldi si rivelano dunque molto più importanti dei sentimenti e dell'amore, scelti solo da 1 italiano su 4 (24%), ma anche del lavoro e della carriera (21%). E, a sorpresa, la salute è agli ultimi posti (9%), preceduta dalla vita quotidiana (10%) e seguita solo dall'umore (7%). L'indagine sfata anche un altro luogo comune, che vuole le donne più appassionate di stelle degli uomini. Se le donne continuano infatti a essere le più attente alle evoluzioni degli astri (il 56% dichiara di leggere sempre l'oroscopo), gli uomini non sono da meno e minacciano il primato femminile: il 49% legge l'oroscopo tutti i giorni. E non mancano neppure i gesti portafortuna: il 42% afferma di ripetere sempre le stesse azioni propiziatrici prima di affrontare una situazione importante; il 37% cerca sostegno nei tradizionali portafortuna e sempre più italiani consultano direttamente l'astrologo per avere risposte su come comportarsi: 1 su 4 (24%) dichiara di farlo spesso, mentre il 20% si limita a leggere l'oroscopo. Chiudono l'elenco dei rimedi anti-malocchio le cartomanti (17%), l'aiuto religioso anche se visto in maniera poco canonica (15%), gli amuleti (9%). Solo il 7%, prima di un momento decisivo, afferma di non affidarsi ad alcun gesto superstizioso.

Una certezza
accomuna poi moltissimi italiani: per le decisioni finanziarie è meglio l'astrologo del commercialista. Così, il 21% del campione preferisce chiedere consiglio ad un astrologo piuttosto che al consulente finanziario (18%) o al commercialista (13%). I «consulenti del paranormale» sono però battuti dagli avvocati, scelti dal 34% degli intervistati.

L'indagine ha anche stilato una classifica dei riti scaramantici più gettonati. Tra le casalinghe, prima di una decisione importante, sembra porti bene andare dal parrucchiere (41%), comprare qualcosa (32%), telefonare a una persona particolare (27%).

E tra i manager?
È d'obbligo la telefonata di rito (35%), indossare indumenti particolari (39%), ascoltare una stessa canzone o leggere particolari frasi di un libro (28%)


da: quotidiano.net

Letto 4047 volte Ultima modifica il Venerdì, 13 Aprile 2012 15:39
Altro in questa categoria: « I King Tarocchi on-line »