Lunedì, 18 Febbraio 2008 00:17

L’energia del pensiero radiale: nuovo cibo per la mente In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Complex Lab
La rappresentazione grafica del pensiero: le mappe mentali, un articolo di Roberta Buzzacchino.


L’energia del pensiero

radiale:

nuovo cibo per la mente


di Roberta Buzzacchino

Cosa ti dà energia?
Cosa mangi per crescere?
Come “cucini” le tue informazioni?
Qual è il cibo per la tua mente?



fast food
negli ultimi dieci anni ho cambiato diversi lavori
un po’ per scelta, un po’ per necessità
e ogni volta mi sono accorta che il cambiamento esterno
non sempre portava un benessere interno

ero affannata, riempivo il cervello d’informazioni
scrivevo pagine e pagine di relazioni, documenti
conoscevo persone senza poi ricordare il loro nome

alla fine non riuscivo ad avere una visione complessiva
era come se stessi ingerendo cibo in continuazione
senza mai digerire, assimilare, crescere
mangiavo nei fast food e vivevo una fast life


slow food
nel novembre 2003 ho scoperto una cucina diversa
che preparava il cibo in modo naturale

lo psicologo inglese tony buzan negli anni ‘60
ha ideato la tecnica della mappe mentali
per rappresentare graficamente il pensiero
secondo una struttura radiale e una logica associazionista

questa metodologia si basa sulla capacità della mente
di associare idee e pensieri in maniera non lineare
e permette di sfruttare al meglio le potenzialità del cervello
dell’emisfero destro del cervello che elabora le informazioni
in modo globale, creativo, intuitivo, emotivo
facendolo lavorare in sinergia con l’emisfero sinistro
che invece è logico, razionale

La preparazione è semplice
1. al centro di un foglio bianco orizzontale scrivere una parola e/o immagine
che rappresenta l’argomento che interessa
2. dal centro tracciare linee curve su cui porre parole-chiave e/o
immagini collegate all’idea centrale
3. continuare in senso orario seguendo una struttura radiale
4. colorare il tutto in abbondanza!

Laws of Mind Mapping by Vanda North
laws of mind mapping by vanda north

grazie alla grande quantità di associazioni possibili,
la realizzazione di una mappa è un processo molto creativo
permette di generare nuove idee
ogni parola in una mappa è il possibile centro di un'altra mappa


i primi piatti
stanca dei fast food e alla ricerca di energia
ho cominciato a cucinare le mie informazioni
seguendo quel percorso naturale e gustando un nuovo sapore

i miei primi piatti sono stati
un lavoro di gruppo “procedura per la gestione dei reclami”

Mappa Reclami I Primi Piatti

e un lavoro individuale scrivere una metafora organizzativa
sono state esperienze importanti
mi hanno fatto capire che avevo trovato
un nuovo utensile da aggiungere nel cassetto della mia cucina


il cuoco e il bue
una storia taoista racconta del cuoco ting
che squartava un bue per il principe wen-hui
e il suo coltello, benché fosse in funzione da 19 anni,
aveva una lama perfettamente affilata

il suo segreto era nel non “tentare le grandi ossa”, non rompere
ma cercare l’interstizio tra le giunture
dove la lama sottile del coltello poteva penetrare
e con un movimento impercettibile tagliare la carne

una mappa mentale è per me
come il coltello del cuoco ting

uno strumento semplice e agile per cogliere lo spazio mentale giusto, “ma
e arrivare all’essenziale, “ta

l’esercizio quotidiano permette al pensiero
di ritrovare il suo corso naturale
e scoprire l’energia del pensiero radiale


la mia ricetta: ingredienti

Laws of Mind Mapping by Vanda North

mente zen, mente di principiante
(...) Nella mente di principiante ci sono molte possibilità, in quella da esperto poche.
La nostra 'mente originaria' racchiude tutto in sé.
Dentro di sé è sempre ricca e autosufficiente.
Non dovete perdere lo stato mentale di autosufficienza.
Ciò significa non una mente chiusa, bensì una mente vuota e pronta.
Se la vostra mente è vuota, è sempre vuota per qualsiasi cosa; è aperta a tutto. (...)

Shunryu Suzuki Roshi


foglio bianco
uno spazio tridimensionale
dove porre parole-chiave, immagini ,colori
che richiamano un concetto, un argomento

il bianco è il tempo
che si lascia al pensiero per elaborare le informazioni
che, come gli ingredienti di una ricetta,
si trasformano in cibo per la mente

forma circolare
la struttura radiale consente di vedere
il percorso logico del pensiero
che si sviluppava con naturalezza
perché in libertà si aggiungono
un ramo, una parola, un’idea colorata


Cucinare con lentezza
all’inizio realizzavo le mappe mentali
utlizzando il software mindmanager

con il tempo però mi sono resa conto che
disegnando a mano con carta e colori
assimilavo con maggiore consapevolezza
non solo la tecnica, ma anche i contenuti della mappa
e riuscivo a trovare il giusto ritmo per apprendere

è come quando a scuola impari a scrivere
di certo non utilizzi un p.c.!

penso che trovare il ritmo del proprio pensiero_respiro
sia importante per poi passare alla mappa digitale
e usufruire di tutti gli indiscutibili vantaggi che offe la tecnologia
per comunicare e collaborare con gli altri


usare l'essenziale
una mappa mentale aiuta a capire
cosa realmente sia necessario
è un modo per praticare l’arte del sottrarre

ogni parola-chiave meditata, scelta con attenzione
può aiutare a organizzare un pensiero individuale o collettivo
e comunicare in modo trasparente e quindi etico


imparare dagli altri
ascoltare è spesso difficile
richiede apertura mentale e concentrazione

prendere appunti con una mappa mentale
aiuta a seguire il pensiero di chi ci parla perché
scrivendo solo le parole-chiave
non si è costretti a riformulare il periodo
e trascriverlo in modo lineare

a volte basta un segno
per non perdere il filo del discorso


l’energia del pensiero radiale: nuovo cibo per la mente
utilizzare le mappe mentali
è come applicare i principi dello slow food
rieduchi i sensi assopiti
alleni il palato a riconoscere i sapori
gusti la qualità delle materie prime

le mappe mentali mi hanno fatto conoscere
un nuovo sapore che ha dato energia al mio sapere

ecco alcuni miei piatti
sceglietene uno e scopritene il sapore


Conoscere se Stessi

Conoscere se stessi


Conoscere se Stessi

Viaggiare


Conoscere se Stessi

Leggere
e
Conversare


Conoscere se Stessi

Ascoltare
* mappa realizzata in occasione della serata “manager in ascolto al cafè di managerzen” con
alfio cascioli

 

Roberta BuzzacchinoRoberta Buzzacchino
Sono laureata in giurisprudenza, specializzata in diritto amministrativo, abilitata alla professione di avvocato, perfezionata in pubbliche relazioni e nel 2006 ho conseguito un master in comunicazione pubblica e istituzionale.

Dal 1997 ho maturato diverse esperienze professionali nella pubblica amministrazione: Amministrazione penitenziaria con funzione di vice direttore della Casa circondariale di Taranto; Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici presso l'Ufficio sanzioni; Ministero per i beni e le attività culturali presso l'Ufficio di Gabinetto del Ministro; INPDAP settore comunicazione.

Dal 2004 utilizzo la tecnica delle mappe mentali per imparare, lavorare e comunicare non solo in modo razionale, ma anche creativo.

Dall'esperienza di questi anni ho ideato il laboratorio "l'energia del pensiero radiale: le mappe mentali" attraverso il quale trasmetto la mia conoscenza con passione in aziende, enti e associazioni. Inoltre,  realizzo mappe mentali disegnate e colorate a mano in occasione di riunioni, convegni ed eventi.

Per informazioni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
mappe_mentali_blog

 

Letto 38128 volte Ultima modifica il Mercoledì, 10 Ottobre 2012 18:33

Articoli correlati (da tag)