Giovedì, 20 Aprile 2006 15:04

Effetti della meditazione Zen in azienda

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
progettozen.jpg

Esperimenti già condotti in campo medico dimostrano i benefici psicofisici che la meditazione Zen (o Meditazione Vigile) può portare a qualsiasi persona che segua la pratica per un periodo minimo di 8 settimane: miglioramento di parametri legati allo stress, allo stato di salute generale, così come le performances legate all'attenzione, alla memoria e alla concentrazione.

Il progetto messo a punto da Vittorio Mascherpa e ha lo scopo di condurre questo esperimento in campo aziendale.

 

Scheda progetto
Effetti della Meditazione Vigile (Mindfulness) su alcune funzioni cognitive coinvolte nella performance lavorativa individuale (concentrazione, memoria, attenzione sostenuta), sulla resistenza allo stress, sulla qualità delle relazioni interpersonali e sul clima umano nelle organizzazioni.


Obiettivi
Il progetto si propone di valutare gli effetti della pratica della Meditazione Vigile (Mindfulness) sulle persone in quanto soggetti attivi all’interno delle organizzazioni, con riferimento sia al livello della performance lavorativa che alla qualità della vita e al benessere psicofisico.


Svolgimento
Al fine di dimostrare che realmente tale pratica, effettuata regolarmente, porta ad un miglioramento della capacità mnemonica, attentiva e di concentrazione, ad una diminuzione dello stress lavorativo e ad un maggiore equilibrio psico-fisico, verranno verificati gli effetti prodotti dalla pratica quotidiana di 20-30 minuti di meditazione su un gruppo di 15-20 soggetti senza alcuna precedente esperienza, all’interno della struttura aziendale, per un periodo di otto settimane.


Valutazione
La valutazione prima e dopo il periodo di pratica sarà svolta da ricercatori specializzati – sociologi e neuropsicologi – e verrà effettuata su un doppio binario, per garantire un maggior rigore scientifico: da un lato evidenziando la risposta soggettiva dei partecipanti attraverso un metodo di indagine aperta di tipo sociologico-etnografico, e dall'altro sottoponendo gli stessi a batterie di test e reattivi computerizzati per cercare risposte e variazioni di tipo oggettivo (neuropsicologico).


Risultati attesi
Si prevede, secondo gli obiettivi della ricerca, che lo svolgimento di un ciclo di sedute di meditazione sia in grado di portare ad un miglioramento oggettivo e soggettivo dello stato psicofisico, e in particolare a un incremento delle capacità attentiva, mnemonica e di concentrazione, unito ad una diminuzione dello stato di ansia e stress lavorativo.

L’incremento delle capacità cognitive ed il miglioramento dello stato di benessere psicofisico del soggetto potrebbe così tradursi in un miglioramento generale nelle prestazioni professionali e nelle relazioni esistenti fra i vari membri del team lavorativo, con effetti positivi sul clima umano e sulla performance individuale e di gruppo.


Training pratico e gestione del gruppo
- Vittorio Mascherpa, formatore e consulente aziendale, esperto in tecniche di meditazione, autore del libro “Managing Zen- Il centro del movimento è un punto immobile” (Positive Press, 2001)
- Paola Lamberti, laureata in Fisioterapia, terapeuta shiatsu, esperta in tecniche di meditazione e discipline psicosomatiche, già docente al corso di laurea in Fisioterapia presso l’Università degli Studi di Verona e coordinatrice di unità riabilitative presso strutture sanitarie, e attualmente impegnata in un programma sperimentale di valutazione degli effetti della Meditazione Vigile nella riabilitazione di pazienti con patologia ortopedica.




ManagerZen seleziona aziende partner per condurre la sperimentazione.

Per informazioni e approfondimenti:
Segreteria ManagerZen
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel e fax 0541.56908

Letto 10076 volte Ultima modifica il Venerdì, 13 Aprile 2012 15:39
Altro in questa categoria: Progetto Adozione Professionale »