Mercoledì, 08 Ottobre 2003 00:00

Resoconto e foto del 1 Meeting

Scritto da  Managerzen
Vota questo articolo
(0 Voti)
"persone, uomini e donne prima che manager"
proprio come recita l'homepage di managerzen...


Al meeting si sono incontrate 60 meravigliose "persone": hanno portato sè stessi, il loro entusiasmo, la curiosità, la voglia di partecipare di mettersi in discussione, di conoscere, di capire, di confrontarsi..

Così è successo che per ogni attività proposta il tempo per "viverla" era sempre troppo poco. A partire dall'assemblea ordinaria dell'associazione del venerdi pomeriggio, interrotta dopo più di 3 ore, nel vivo della discussione, per accogliere tutti i partecipanti che stavano arrivando..Poi la cena, il tempo di salutarsi, stringersi la mano, incontrare qualcuno già conosciuto in altre occasioni, ambientarsi e subito lo spettacolo di Teatro d'impresa di Paolo e Nicola: divertente e toccante..
Ancora il tempo per qualche "capannello" dei più viziati, con birra sigarette e vino.. l'arrivo a mezzanotte dei ritardatari, o ritardatarie.. e per molti il riposo: c'è anche il viaggio da smaltire e per i più mattinieri la lezione di Tai-chi con Luigi alle 8.00

Sabato il dilemma: "quale workshop scelgo?" Che peccato, non è possibile seguirli tutti: sono in parallelo! Chi fa cerchio nel prato alla ricerca dei propri talenti, chi "viaggia" in palestra sotto la guida di uno "shamano", chi si trova al ristorante con lavagna a fogli mobili e mette in moto il cervello creativo... Ed è già ora di andare a pranzo ma i gruppi faticano a sciogliersi.

Ancora una volta troppo poco tempo per le testimonianze del sabato pomeriggio: domande su domande sulla finanza etica - quali fondi scegliere, come riconoscere le bufale, come funzionano gli ethical index e le agenzie di rating - e Andrea di Turi spiega spiega; poi c'è il vespaio sollevato da Marco di Gregorio di Lush sul profitto come seconda priorità aziendale, la difficoltà a motivare i collaboratori con incentivi economici e la fidelizzazione spontanea legata al benessere e non allo stipendio.. e poi lui è provocatorio e divertente; la grande emozione suscitata dalla testimonianza diretta e autentica di Paolo Novi, la sua storia di manager di "valore" e di uomo che a 50 ha voglia di ripartire; voglia di saperne di più su Olivetti attraverso le parole di Vittorio, e ancora voglia di capire meglio i progetti di Jacopo Fo dalla tv al network per il business solidale... Ma che fatica dover interrompere per far parlare tutti prima di cena!! Il buffet però è troppo buono e gustoso ..e l'allegria con il vino sale

Torna in scena Jacopo che ha progetti serissimi, ma sa anche far ridere un sacco... il suo spettacolo fa piegare a metà! ..e visto che l'energia chiama energia, si incomincia una danza scatenata in palestra dove tutti ballano e saltano e ballano e saltano fino ad esaurimento psicofisico (che essendo l'età media 40 anni è arrivato in poco più di un'oretta..) .. cosi liberatorio che il giorno dopo a far tai-chi alle 8 non si presenta nessuno :-)

Domenica altri workshop, interviste ai partecipanti, chiacchere, incontri.. chi si rilassa in piscina, chi parte prima, chi tenta di gestire lo stress in palestra con Luigi... (se non fosse stato per quella simpatica suoneria).. saluti finali sorrisi saluti abbracci

C'è chi avrebbe voluto più ozio, chi lo ha definito il meeting dal "ritmo jamaicano", chi ha dichiarato di muoversi secondo il mitico "indian time: poco puntuale"... chi ha aprezzato l'organizzazione informale o "polleggiata, per dirlo alla bolognese". Forse ha ragione chi ha detto "ognuno ha potuto parteciparvi assecondando i propri bioritmi" ;-)

Eravamo quasi esattamente metà uomini e metà donne: formatori, imprenditori, manager giovani e meno giovani, settore pubblico e privato.. da milano, roma, bologna, padova, genova, udine, verona, firenze, rimini... mondi diversi storie diverse.. ma tutti arrivati lì per capire se è davvero possibile "trasformare il mondo del lavoro" e soprattutto come fare, cosa fare, e cosa fare insieme .. Sono nati sodalizi e gruppetti: si lanciano iniziative per proposte locali, c'è un fermento vivace.

Le idee sono ancora un po' confuse forse, mancano progetti definiti, ma la cosa sorprendente è l'energia, la forza che deriva dal sapere di essere in tanti a crederci e a provarci, e nessuno è un ragazzino illuso e sognante: fantasia e concretezza, sogno e realtà, impresa e società, e sempre sempre sempre tantissima umanità..

dal virtuale al reale: la comunità di managerzen ora esiste, ed è fatta di tanti volti! eccoli qua..


gruppo1.jpg
























gruppo2.jpg




























paolo.jpg       





















Paolo Vergnani


HPIM0038.jpg   

















Federica con Marco di Lush 



jacopo.jpg

                                                                                                    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Jacopo Fo

Letto 9139 volte Ultima modifica il Venerdì, 13 Aprile 2012 15:39