Martedì, 02 Ottobre 2007 19:50

Raggiungere i propri desideri attraverso i sogni In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Paul Kircher
Quali sono le forze che ognuno di noi potrebbe attivare per attirare qualsiasi cosa nella propria vita? Articolo di Paul Kircher.

Raggiungere i propri desideri attraverso i sogni

di Paul Kircher


Una meditazione per dormire
Quali sono le forze che ognuno di noi potrebbe attivare per attirare qualsiasi cosa nella propria vita, come la salute, il corpo desiderato, il partner ideale, amici piacevoli, un lavoro appagante, il denaro necessario per fare tutto ciò che vogliamo fare, una vita spirituale … e in che modo i sogni mi possono essere d’aiuto in questo?

Raggiungere i propri desideri attraverso i sogni

Le emozioni e i pensieri sono forza dinamica
I pensieri e i sentimenti sono la forza dinamica che hanno il potere di attrarre, attraverso la legge della risonanza, situazioni, cose e persone simili. Ogni pensiero crea un campo elettromagnetico e questo campo possiede oltre all’intensità - la quale indica quant’è forte l’emozione - anche un contenuto. Se il contenuto di questi pensieri ed emozioni è basato sulla paura, incontreremo persone che hanno paura. Se abbiamo pensieri di mancanza e povertà, ci imbatteremo ripetutamente in situazioni di indigenza. Se invece siamo felici e contenti incontreremo persone con cui sarà più facile divertirsi. “Quando porto dentro di me il sapere di esser sano, non mi ammalerò fino alla mia morte. E quando so che c’è abbondanza , anch’io avrò più di quel che mi serve ...”
Questo sapere lo ritroviamo nelle diverse filosofie e religioni: “All’inizio c’era la parola”, “L’uomo è quello che pensa”, ecc. L’origine è sempre un pensiero o un atto d’immaginazione.
Detto così può sembrar difficile da credere. Ma durante i nostri seminari CreativPower constatiamo sempre più spesso che se si passa dall’ascolto delle parole ai fatti, questo sapere non rimane soltanto teoria, un desiderio o un qualcosa  di recepito dall’esterno, ma bensì una conoscenza  proficua , un esperienza che lascia dei segni nel nostro campo morfico e nella nostra aura per diventare parte integrante della nostra personalità. Per capire in modo approfondito come funziona questa legge, è sicuramente utile lavorare sulla propria coscienza: capire come funziona, capire la sua neutralità nei confronti degli accadimenti, sia positivi che negativi; capire che le emozioni si possono scegliere e che non siamo le nostre emozioni ecc. Anche queste conoscenze dovremmo sperimentarle sulla nostra pelle per poterle integrare poi definitivamente nel nostro campo morfico.


Il sogno, la linea ad alta velocità in fibra ottica collegata con l’inconscio
Non dovremmo illuderci di poter diventare ricchi immaginandoci ricchi e allo stesso tempo pensando in continuazione ai nostri debiti e alle rate da pagare - quelle che ci fanno sudare freddo. Il pensiero e le emozioni devono lavorare in un unica direzione perché la forza psicocinetica possa manifestarsi realmente.
Per superare i circoli viziosi dei pensieri e delle emozioni possiamo usare benissimo anche i sogni per comunicare direttamente e ad alta velocità con il nostro inconscio. Il sogno rispecchia per un verso lo stato attuale della nostra personalità e ci fornisce continuamente informazioni preziose dal nostro inconscio, e dall’altro ci da la possibilità  di lavorare all’interno e sul sogno stesso per ottenere effetti diretti sul nostro inconscio e la nostra personalità.

Meditazione per dormire
Per questa ragione vi consiglio qui una meditazione che potete fare prima di addormentarvi, in modo che il tema stesso venga poi ripreso dall’inconscio. Quanto più intensamente penserete al tema che avete scelto prima di coricarvi – magari ne discutete ancora un po’con una persona o leggete un libro –  quanto più efficace sarà poi la meditazione e l’effetto sulla vostra personalità. Esiste solo una “controindicazione”: se il tema tocca intensamente la sfera emozionale può accadere che qualcuno abbia difficoltà ad addormentarsi. In questi casi vi conisglio di fare solo la meditazione.

Sdraiatevi sul letto, chiudete gli occhi e godete questo momento di pace, di armonia e riservatezza… Ora respirate consapevolmente per 7 volte, allungando la fase di espirazione e riducendo quella di inspirazione… Concentratevi adesso sul vostro corpo, il peso delle vostre gambe, il peso del vostro tronco,  quello delle vostre braccia e mani, il peso della vostra testa. Percepite come il corpo sprofonda nel materasso creando una culla, in modo da sentirvi completamente rilassati e  protetti… Ringraziate ora per tutto quanto di bello avete potuto viver in questa giornata…. Adesso iniziate a pensare al vostro tema, al vostro obiettivo che volete raggiungere attraverso un’immaginazione, una fantasia. Cercate di vivere quello che desiderate con tutte le emozioni e tutto il cuore, per poi addormentarvi. Per esempio: se desiderate esser felici potreste immaginare che vi sveglierete la mattina con un sorriso, ringraziando già la mattina per tutto quello che avete, ad esempio per gli occhi che vedono bene, le gambe che sono agili ecc., per la bellissima giornata; immaginatevi pieni di gioia, che vi alzate e fate colazione con tanto gusto, con assoluta calma e con un sorriso interiore, poi immaginate come passerete il resto della giornata, per singoli passi, sempre felici, contenti; percepite la bellezza del sole, il sorriso di altre persone ecc. E così, tranquilli, appagati … vi addormentate con il desiderio e la sicurezza che tutte queste immagini diverranno la vostra realtà.

La mattina seguite il procedimento - come già descritto nelle precedenti edizioni - per ricordavi dei sogni e poi cercate di leggere ed interpretare i vostri sogni secondo il tema che avete scelto per la meditazione della sera prima. Questo procedimento va seguito per almeno 21 giorni e fino ad un mese. Per certi temi può servire dell’altro tempo. Questo piccolo seme inizierà a crescere, diventerà una piccola gemma, finché tutto il vostro Essere apparirà come un bellissimo fiore splendidamente colorato.
 

Paul Kircher
Paul KircherNato nel 1967, padre di due bambini. Laurea in economia politica con approfondimenti sull'agricoltura sostenibile.
Insieme alla moglie, costituzione e direzione di un'azienda importatrice di prodotti bioenergetici, con particolare riguardo all'agricoltura ed alle acque.
Dal 2001 formazione presso l'Istituto per nuovi metodi di pensiero e di lavoro del dr. Minister. Dal gennaio 2003, abilitazione all'insegnamento di CreativPower ed insieme alla moglie, responsabile per CreativPower in Italia.
www.creativpower.it


Letto 13796 volte Ultima modifica il Mercoledì, 10 Ottobre 2012 18:34