Sabato, 09 Febbraio 2013 10:25

In cammino con il nordic walking!

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

Come trasformare in un gioco di benessere e in uno sport non competitivo il camminare, un’attività naturale che facciamo da quando avevamo due anni? Come prevenire o curare acciacchi, malattie articolari e cardiocircolatorie, sovrappeso facendo in modo “tecnico” una cosa “naturale” come il camminare? Con il nordic walking, una pratica di benessere, un gioco, uno sport. Il manager ludens oltre a giocare con la mente, gioca col corpo. E dal gioco allo sport il passo è breve.

Se l’uomo primitivo doveva camminare dalla mattina alla sera per procurarsi i mezzi di sussistenza, oggi si può fare tutto col proprio computer, senza muoversi. Quando ci si sposta, si usano ascensori, scale mobili, auto, moto, treni e aerei. Tutte le cose che si usano e si muovono poco sono destinate a deteriorarsi, ad arrugginire, a bloccarsi. Quindi, per stare bene in salute, bisogna in qualche modo tornare a muoversi.

Una prima strategia è muoversi in casa e in ufficio, fare le scale a piedi, spostarsi a piedi o in bici. Oppure si può fare sport e ginnastica all’aperto o in palestra. Ma ciò comporta dispendio di tempo e di denaro.

Uno sport semplice, basato sul cammino, che si può fare dovunque senza attrezzature e impianti particolari, può diventare una pratica quotidiana e migliorare le nostre condizioni di salute. Al proposito ci è giunto recentemente dalla Finlandia il nordic walking, o cammino nordico con i bastoncini, e si sta diffondendo in tutto il mondo. E’ uno sport per tutte le età, perché consiste nel camminare con postura eretta spingendo con le braccia su bastoncini dotati di uno speciale guantino. Il movimento è simile a quello dello sci di fondo, da cui deriva.

L’attrezzatura è minima: indumenti tecnici outdoor per l’inverno, pantaloncini e maglietta per l’estate, scarpe da ginnastica o da trekking, bastoncini appositi che si acquistano in negozi sportivi o via web. I bastoncini più semplici costano sui 20 euro, quelli più sofisticati (ultraleggeri, pieghevoli da viaggio, in carbonio o titanio) arrivano intorno ai 100 euro.

I terreni di gioco sono i più disparati, dai percorsi urbani protetti e pedonali a strade di campagna, sentieri nei boschi, parchi, spiagge. La pendenza non deve essere molto accentuata, e sono preferibili fondi sterrati a fondi asfaltati o pavimentati, perché la spinta dei bastoncini può essere più energica.

Per ottenere i vantaggi migliori bisogna usare la tecnica corretta, altrimenti, come si dice in ambiente nordic, “si portano a spasso i bastoncini” senza impegnare i muscoli della parte superiore del corpo, e quindi non si fa veramente nordic walking e se ne perdono i benefici. E’ consigliabile perciò imparare i movimenti giusti in una scuola qualificata, e continuare a praticare sotto la guida di un trainer certificato dalla scuola, in grado di controllare la corretta esecuzione dei movimenti, sia per la marcia sia per gli esercizi di riscaldamento e stretching.

La tecnica consiste nel portare avanti il piede destro e il braccio sinistro, e fare il passo spingendo con la mano che si apre sul bastoncino. Il passo è lungo, la postura eretta con leggera inclinazione in avanti, la pancia in dentro e la testa dritta con lo sguardo rivolto in avanti. Si può camminare a passo più o meno veloce, purché si spinga bene sul bastoncino.

La spinta sul bastoncino attiva tutta la parte superiore del corpo, che solitamente è poco o nulla impegnata in sport basati solo sulle gambe, come il jogging o il ciclismo. I bastoncini migliorano l’equilibrio perché si dispone di quattro punti di appoggio, e facilitano il superamento di salite, discese, scalinate perché scaricano le ginocchia.

Con la tecnica corretta si cura la rullata del piede, la postura, la respirazione, e si impegnano oltre 600 muscoli in tutto il corpo. La camminata agisce sulla perdita di peso, e la tensione degli addominali corregge la rilassatezza del ventre prominente.

L’apertura e chiusura energica della mano fa da pompa cardiaca, come rilevato da studi specialistici nel campo della riabilitazione cardiocircolatoria.

La respirazione sincronizzata con i passi costituisce una sorta di meditazione deambulante, calma i pensieri, riduce la stanchezza.

A differenza del jogging, caviglie e ginocchia non vengono stressate, per cui lo sport è adatto anche ad anziani e convalescenti che vogliano mantenere o riacquistare la forma.

Lo sport si può praticare da soli, ma specialmente se si frequenta una scuola seguendo corsi, uscite settimanali, iniziative speciali, si condividono belle esperienze con altre persone che amano camminare all’aperto in modo conviviale. Ed oggi i momenti di socializzazione oltre il virtuale sono sempre più necessari.

Per quanto si tratti di uno sport che non richiede tecniche speciali come lo sci o l’arrampicata, se non si rispettano certi accorgimenti ci si può far male anche camminando. Allo scopo una seduta tipo si svolge in questo modo: 10-15’ di riscaldamento con esercizi che sciolgono tutte le membra; 60-80’ di cammino, alternando passi di vario genere per migliorare il coordinamento psicofisico; 10-15’ di stretching, per allungare i muscoli che si sono contratti nell’attività (gambe, braccia, spalle, collo).

In conclusione, per prevenire acciacchi bisogna muoversi, ma muoversi comporta dei rischi. Per evitare i rischi e ottenere il massimo dei benefici ci si deve muovere correttamente. Le attività quotidiane per definizione non sono divertenti. Per renderle tali bisogna trasformarle in qualcosa di diverso (divertire = de-vertere, fare qualcosa di diverso dal solito). Il nordic walking con le sue tecniche, i suoi esercizi con i bastoncini, la sua convivialità, trasforma una pratica di routine come il camminare in un gioco sportivo non competitivo e molto salutare.

La Scuola Italiana di Nordic Walking è un sicuro punto di riferimento e opera in tutta Italia.

http://www.scuolaitaliananordicwalking.it/

Il corso in dvd di Fabio Moretti: http://www.mylifestore.it/dvd-video/nordic-walking.php?pn=1046

I libri di Pino della Sega: http://www.ibs.it/libri/dellasega+pino/libri+di+pino+dellasega.html

Le attrezzature: http://nordic-walking-store.webnode.it/

Umberto Santucci 

Letto 14389 volte Ultima modifica il Martedì, 12 Marzo 2013 16:51

Articoli correlati (da tag)